GREEN PASS RAFFORZATO

Ritorna a Articoli e Notizie

Green pass Rafforzato

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 26 Novembre il Decreto-legge n. 172 “Misure urgenti per il contenimento dell’epidemia da COVID-19 e per lo svolgimento in sicurezza delle attività economiche e sociali”.

Il provvedimento è in vigore dal 27 novembre.

Il testo prevede una serie di misure di contenimento della “quarta ondata” della pandemia Sars-Cov2.

Green Pass

Il testo approvato prevede la riduzione della validità del Green Pass dagli attuali 12 mesi a 9.

L’obbligo di Green Pass viene esteso a ulteriori settori:

alberghi;

spogliatoi per l’attività sportiva;

servizi di trasporto ferroviario regionale e interregionale;

servizi di trasporto pubblico locale.

Il decreto dispone esplicitamente che per i minori di 12 anni non c’è obbligo di Green Pass sia nella versione del Green Pass base, sia nella nuova formula “Super” o “rafforzata”.

Si specifica che per gli ospiti degli alberghi e delle altre strutture ricettive, ai quali è stato comunque esteso l’obbligo del Green Pass “base”, non scatta l’obbligo del Super Green Pass per accedere al ristorante interno al chiuso: basterà esibire la versione base della carta verde con cui sono entrati come ospiti nella struttura ricettiva. La versione base è sufficiente anche per accedere nelle mense aziendali al chiuso.

Green Pass rafforzato (Super Green Pass)

A decorrere dal 6 dicembre 2021 viene introdotto il Green Pass rafforzato che vale solo per coloro che sono o vaccinati o guariti.

Il nuovo Certificato verde rafforzato serve per accedere ad attività che altrimenti sarebbero oggetto di restrizioni in zona gialla nei seguenti ambiti:

spettacoli;

eventi sportivi;

ristorazione al chiuso;

feste e discoteche;

cerimonie pubbliche.

In ipotesi di passaggio in zona arancione, le restrizioni e le limitazioni non scattano; tuttavia, alle attività possono accedere i soli detentori del Green Pass rafforzato.

 

Obbligo vaccinale e terza dose

Obbligo nuove categorie

Il provvedimento stabilisce l’estensione dell’obbligo vaccinale a ulteriori categorie a decorrere dal 15 dicembre.

Le nuove categorie coinvolte saranno:

personale amministrativo della Sanità;

docenti e personale amministrativo della Scuola;

militari;

forze di Polizia (compresa la Polizia Penitenziaria),

personale del Soccorso Pubblico.

Il decreto-legge prevede di estendere l’obbligo vaccinale alla terza dose a decorrere dal 15 dicembre prossimo e con esclusione della possibilità di essere adibiti a mansioni diverse.

Lascia un commento