LEGGE DI BILANCIO 2021 (L. n. 178 DEL 30/12/2020)

Ritorna a Articoli e Notizie

LEGGE DI BILANCIO 2021 (L. n. 178 DEL 30/12/2020)

Elenchiamo qui di seguito le principali novità in materia di lavoro, sostegno alla liquidità e sviluppo delle imprese contenute nella legge di bilancio 2021:

  • Blocco dei licenziamenti economici: prorogato al 31/03/2021;
  • Rinnovo o proroga contratti a tempo determinato: estesa al 31/03/2021 la possibilità di rinnovare o prorogare i contratti a tempo determinato per una sola volta e per un massimo di 12 mesi (sempre rimanendo complessivamente nei 24 mesi totali di tempo determinato) anche in assenza di causali;
  • CIGO, CIGD, FIS: previste ulteriori 12 settimane di cassa integrazione ordinaria, in deroga o assegno ordinario.

Le suddette settimane saranno utilizzabili nel periodo dall’01/01/2021 al 31/03/2021 per le aziende che fruiscono della cassa integrazione ordinaria;

dall’01/01/2021 al 30/06/2021 per le aziende che fruiscono della cassa integrazione in deroga o dei trattamenti di assegno ordinario.

In tutti i casi la fruizione della cassa integrazione non è soggetta al contributo addizionale ed è slegata dai parametri del fatturato.

Ai datori di lavoro privati, con esclusione di quelli del settore agricolo, che non richiedono i trattamenti di integrazione salariale, è riconosciuto l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali a loro carico per un ulteriore periodo massimo di otto settimane, fruibili entro il 31 marzo 2021, nei limiti delle ore di integrazione salariale già fruite nei mesi di maggio e giugno 2020, con esclusione dei premi e dei contributi dovuti all’INAIL;

  • Agevolazioni contributive giovani: per le nuove assunzioni a tempo indeterminato e per le trasformazioni dei contratti a tempo determinato in contratti a tempo indeterminato effettuate nel biennio 2021-2022, è riconosciuto un esonero contributivo nella misura del 100 per cento, per un periodo massimo di 36 mesi (esteso in alcune regioni d’Italia a 48 mesi), nel limite massimo di importo pari a 6.000 euro annui, con riferimento ai soggetti che alla data della prima assunzione incentivata non abbiano compiuto il trentaseiesimo anno di età;
  • Agevolazioni contributive donne: per le nuove assunzioni di donne, ovunque residenti, disoccupate da almeno 24 mesi o da almeno 12 mesi se over 50, che determinano un incremento occupazionale, è previsto l’esonero contributivo del 100%, nel limite massimo di 6 mila euro annui, per un periodo di 18 mesi dalla data di assunzione se a tempo indeterminato o di 12 mesi in caso di assunzione a tempo determinato;
  • Congedo di paternità obbligatorio: sono incrementati da 7 a dieci i giorni del congedo di paternità;
  • Moratoria prestiti: prorogata al 30/06/2021 la sospensione dei prestiti/mutui e prorogato al 31/01/2021 il termine per la presentazione delle domande per coloro che non ne hanno ancora fatto richiesta. Coloro che presentano la domanda possono alternativamente scaricare il modulo dal sito della propria banca ovvero collegarsi al sito di Consap.

Per coloro che presentano domanda per la prima volta devono richiedere il modulo direttamente alla banca e segnatamente al proprio gestore.

  • Extra detrazione per redditi fino a 40 mila euro: diventa strutturale l’ulteriore detrazione fiscale per i redditi oltre 28 mila e fino 40 mila euro annui introdotta solo per il secondo semestre del 2020.